CIT

Sicurezza sulle strade. La leggibilità delle insegne deriva da una illuminazione corretta.

di Massimo Peirone - 31 agosto 2012
Classificato in: CIT, Mondo Insegne, Opinioni, Tecniche | Tag: ,

Considerazioni sui limiti di emissione delle insegne luminose – Regolamento di esecuzione e di attuazione del Nuovo Codice della Strada - (Decreto Presidente della Repubblica 16 Dicembre 1992 n.495, aggiornato al D.P.R. 6 marzo 2006, n.153).

Continua a leggereScrivi un commento

Efficienza luminosa delle lampade a scarica a catodo freddo ad alta tensione.

di Massimo Peirone - 09 maggio 2012
Classificato in: CIT, Legislazione, Quesiti, Quesiti frequenti | Tag:

Come individuare l’efficienza luminosa delle lampade a scarica a catodo freddo ad alta tensione? È difficile rispondere al quesito con un numero: le lampade a catodo freddo sono, innanzitutto, un prodotto per lo più artigianale, l'efficienza luminosa è quindi fortemente influenzata dalla tecnica costruttiva.

Continua a leggereScrivi un commento

La dichiarazione di conformità deve essere consegnata solo al cliente o anche al Comune?

di Massimo Peirone - 09 maggio 2012
Classificato in: CIT, Legislazione, Quesiti, Quesiti frequenti | Tag:

Gemineon ci scrive per sapere se la dichiarazione di conformità deve essere consegnata solo al cliente o anche al Comune; di seguito la risposta di Massimo Peirone, referente del Comitato tecnico AIFIL.

Continua a leggereVisualizza i commenti (3)

Come si misurano i lumen di un’insegna?

di Massimo Peirone - 07 maggio 2012
Classificato in: CIT, Legislazione, Quesiti, Quesiti frequenti | Tag: , ,

I lumen si misurano con un luxmetro a sonda piana che deve essere appoggiato sulla superficie emittente dell’insegna, provando tutti i punti fino a trovare il più luminoso. Il punto più luminoso non dovrà superare i 4500 lux. Di seguito il quesito posto da Neon King e la risposta di Massimo Peirone.

Continua a leggereScrivi un commento

Inquinamento luminoso: conformità all’art. 37 della L.R. 39 del 24 febbraio 2005 della Regione Toscana.

di Massimo Peirone - 19 aprile 2012
Classificato in: CIT, Legislazione, Quesiti, Quesiti frequenti | Tag:

Le insegne commerciali non dotate di luce propria sono illuminate dall’alto verso il basso e la luminanza massima ammessa, per tutti i tipi, non deve superare le 5 cd/mq. Le insegne dotate di luce propria sono incassate o protette da appositi dispositivi atti a limitare la dispersione di luce verso l’alto. Per ambedue i tipi di insegna l’orario di spegnimento sarà alle ore 22,00 nel periodo di ora solare e alle ore 23,00 nel periodo di ora legale, fatto salvo per quelle di indispensabile e obbligatorio uso notturno. Per gli esercizi che svolgono attività dopo gli orari indicati lo spegnimento sarà fatto coincidere con quello di chiusura al pubblico.

Continua a leggereScrivi un commento

Per saldare insegne e relative strutture in metallo è necessario il “certificato di qualifica del saldatore”.

di Massimo Peirone - 17 aprile 2012
Classificato in: CIT, Legislazione, Quesiti, Quesiti frequenti | Tag:

Il 1 Luglio 2009 è entrato in vigore il D.M. 14/01/2008 sulle Nuove Norme Tecniche per le costruzioni e tutti gli operatori del settore devono provvedere all’adeguamento delle proprie strutture in osservanza ai nuovi requisiti. Il "Certificato di Qualifica del Saldatore" consiste in un documento che certifica l’abilità del saldatore e la sua capacità operativa. Per ottenerlo si deve superare un esame che consiste nella saldatura di pezzi che poi verranno esaminati in laboratorio, verificando eventuali difetti nella saldatura.

Continua a leggereScrivi un commento

Come si misura il flusso luminoso emesso da un’insegna?

di Massimo Peirone - 23 marzo 2012
Classificato in: CIT, Legislazione, Quesiti, Quesiti frequenti | Tag:

Per usare il luxmetro, è necessario avere una sonda piana e appoggiarla direttamente sulla superficie emittente dell’insegna avendo cura che non riceva luce dai fianchi, dopo di ché bisogna impostare un reticolo di misura sufficientemente fitto in modo che si colgano tutte le situazioni possibili di luce emessa. Di seguito il quesito di Tecnosign e la risposta dell’ing. Massimo Peirone.

Continua a leggereScrivi un commento