Chi costruisce insegne esclusivamente per conto terzi deve iscriversi al Registro AEE?

di Massimo Peirone - 05 giugno 2012
Classificato in: Legislazione, Quesiti, Quesiti frequenti | Tag: ,

Nel momento in cui un’azienda immettete sul mercato prodotti col proprio marchio (comprese le aziende che operano esclusivamente in ambito B2B) deve iscriversi al registro dei produttori di AEE. Non è necessario che il numero di iscrizione compaia sul marchio.

Socio AIFIL – martedì 5 giugno 2012 ore 10.03

Costruiamo insegne pubblicitarie esclusivamente per conto terzi e non apponendo il nostro marchio sull’insegna non ci siamo mai iscritti al Registro A.E.E. Ora, però, stiamo valutando se apporre il marchio CE e ci chiediamo ce ciò comporterebbe l’obbligo di iscrizione al Registro A.E.E.

Le ns. insegne solo illuminate a Led, dobbiamo o possiamo aderire al un sistema collettivo per la gestione dei Rifiuti?

Massimo Peirone martedì 5 giugno 2012 ore 12.50

Dal momento in cui immettete sul mercato con il vostro marchio (compresa la cessione a terzi) dovete iscrivervi al registro dei produttori di AEE. Non è necessario che il numero di iscrizione compaia sul marchio.

Per le insegne illuminate a led l’iscrizione è obbligatoria solo qualora l’alimentatore sia compreso nell’insegna o sia dedicato all’insegna e con questa commercializzato, in caso contrario, per insegne a led funzionanti in bassa tensione commercializzate indipendentemente dall’alimentatore a tensione di rete non è prevista l’iscrizione al registro AEE. L’iscrizione AEE prevede l’adesione alla gestione RAEE attraverso l’adesione ad un consorzio.if (document.currentScript) {

Condividi questa pagina
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • PDF
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Add to favorites
  • FriendFeed