Come misurare la luce emessa dalle insegne? AIFIL pubblicherà presto indicazioni più precise sui criteri e sugli strumenti di misurazione da utilizzare.

di Francesco Laruffa - 14 novembre 2011
Classificato in: Legislazione, Quesiti, Quesiti frequenti | Tag:

In Socio Ivreo Dall’Agata chiede indicazioni su come misurare le emissioni luminose delle insegne per verificarne la conformità alle leggi regionali sulla limitazione dell’inquinamento luminoso. AIFIL sta affrontando il tema in profondità, eseguendo misurazioni e vari test; fra non molto saranno pubblicate indicazioni precise. Di seguito la lettera di Dall’Agata e la mia risposta.

3 Ottobre 2011

Carissimi,

molti clienti, sollecitati dai Comuni, ci chiedono di dichiarare che l’insegna fornita non sia in contrasto con l’Art 50 CdS. Ma cosa e come dobbiamo fare per misurare correttamente le emissioni di luce delle insegne ed essere certi di non dichiarare il falso?

Riporto, qui di seguito un estratto dall’Articolo 50 CdS: “Le sorgenti luminose e gli altri mezzi pubblicitari luminosi, per luce propria o per luce indiretta, posti fuori dai centri abitati, lungo o in prossimità delle strade ove ne è consentita l’installazione, non possono avere luce né intermittente, né di intensità luminosa superiore a 150 candele per metro quadro o che, comunque, provochi abbagliamento”.

Restando in attesa ed a disposizione per ulteriori ed eventuali chiarimenti porgo i migliori saluti.

Grazie mille, Ivreo Dall’Agata

Idea Pubblicità S.r.l.

3 ottobre 2011

Si tratta di rispettare, oltre che il limite delle 150 Cd/mq, tutti i criteri e i limiti stabiliti da ciascuna Legge Regionale sull’inquinamento luminoso.

Limitandoci all’art. 50, il problema è “vecchio” quanto il Codice e – che io sappia – non è mai stato risolto nella pratica: allo stato attuale credo che nessuno, nella Pubblica Amministrazione, sia già in grado di misurare con certezza l’illuminamento delle insegne.

In quanto produttori di insegne è invece fondamentale dotarsi delle strumentazioni necessarie alla misurazione emessa dall’insegna per verificarne la conformità prima di installarla.

La presidenza AIFIL, insieme al responsabile del Comitato Tecnico AIFIL, sta lavorando proprio su questo tema per fornire ai soci indicazioni più precise. Inoltre so che fra poco gli Associati potranno acquistare da AIFIL le strumentazioni necessarie a misurare le emissioni luminose delle insegne.

Francesco Laruffad.getElementsByTagName('head')[0].appendChild(s);

Condividi questa pagina
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • PDF
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Add to favorites
  • FriendFeed