Efficienza luminosa delle lampade a scarica a catodo freddo ad alta tensione.

di Massimo Peirone - 09 maggio 2012
Classificato in: CIT, Legislazione, Quesiti, Quesiti frequenti | Tag:

Come individuare l’efficienza luminosa delle lampade a scarica a catodo freddo ad alta tensione? È difficile rispondere al quesito con un numero: le lampade a catodo freddo sono, innanzitutto, un prodotto per lo più artigianale, l’efficienza luminosa è quindi fortemente influenzata dalla tecnica costruttiva.

Alessandro Gelli (Studio Tecnico industriale Paletti Lorenzo) – venerdì 13 aprile 2012
Buonasera, riuscite a fornirmi i dati di efficienza luminosa delle lampade a scarica a catodo freddo ad alta tensione? Mi servirebbe per il calcolo del flusso luminoso emesso dalle insegne, vista la L.R. 19/03 vigente in Emilia Romagna, che prescrive non si debba superare i 4500 lm di emissione. Ringrazio anticipatamente.

Massimo Peirone – mercoledì 9 maggio 2012

È difficile rispondere al quesito con un numero: le lampade a catodo freddo sono, innanzitutto, un prodotto per lo più artigianale, l’efficienza luminosa è quindi fortemente influenzata dalla tecnica costruttiva.

L’infinita varietà di lampade che possono essere realizzate a partire dai diametri standard dei tubi di vetro, dalle polverature realizzabili e disponibili sul mercato e dalle diverse tipologie di alimentatori presenti rende il tentativo ancora più complesso. In generale si può affermare che per lampade costruite a regola d’arte l’efficienza luminosa dipende dai seguenti parametri:

  • diametro di lampada / corrente di funzionamento
  • lunghezza della lampada
  • tipo di polveratura
  • vita attesa di progetto
  • tipo di alimentatore
  • colore della luce emessa
  • temperatura di lavoro

Un’indicazione di efficienza del tutto generale, riferita ad una lampada con diametro 15 mm e corrente di lavoro di 50 mA, può essere di circa 50 lm/W.

Non è raro, comunque, trovare lampade con efficienze di 90 lm/W e 25 lm/W.

Allego tre schede tecniche di lampade di un costruttore nazionale relative a tubi con diversa polveratura:

temperatura di colore 6500 K. E’ immediato verificare come nelle condizioni di tubo da 15 mm, con corrente 50 mA, il flusso luminoso emesso vari da circa 750 lm/m a 1100 lm/m.

Una determinazione accurata del flusso luminoso emesso da una sorgente a catodo freddo non può, dunque, prescindere dalla conoscenza esatta dei parametri costruttivi del sistema.