Il limite dei 50 mq. per le insegne esposte sul fronte dell’edificio è riferito alla superficie di una singola insegna o alla somma delle superfici di tutte le insegne esposte?

di Francesco Laruffa - 07 marzo 2012
Classificato in: Legislazione, Quesiti, Quesiti frequenti | Tag: , ,

Nel caso di più insegne sullo stesso fronte di un edificio, il limite dei 50 mq. non può essere riferito alla sommatoria della superficie delle insegne di più attività, bensì alla singola attività. Di seguito il questo posto ad AIFIL da parte di un operatore del settore e la risposta dell’avvocato Laruffa.

Francesco Laruffa – 23 gennaio 2012 18.38
L’art. 48 del Regolamento di esecuzione del codice della strada disciplina le dimensioni dei mezzi pubblicitari in generale il quale relativamente alle insegne di esercizio, attesa la finalità delle stesse, consente per le insegne poste in aderenza ai fabbricati la dimensione di 20 mq. incrementabile, qualora la superficie di ciascuna facciata dell’edificio ove ha sede l’attività  sia superiore a 100 mq., nella misura del 10% della superficie di facciata eccedente 100 mq., fino al limite di 50 mq.

La norma si riferisce, evidentemente, alla singola attività e quindi alle dimensioni dell’insegna necessaria per segnalare la specifica attività. Il limite dei 50 mq. non può dunque essere riferito alla sommatoria della superficie delle insegne di più attività, come nel caso dei centri commerciali, bensì alla singola attività.

Che questa sia la corretta interpretazione da dare alla norma, lo si evince anche dall’art. 2 del “Regolamento per la disciplina della pubblicità stradale sulle strade di competenza ANAS del 16.6.2011, scaricabile dal sito internet dell’ANAS”.

Appare davvero singolare che sia proprio l’ANAS a negare tale lettura della norma; evidentemente il responsabile del procedimento del compartimento de l’Aquila non sa dell’esistenza di tale regolamento.

Avv. Francesco Laruffa

Gammapubblicita – 18 gennaio 2012
Con la presente siamo a chiedere chiarimenti in merito ad una pratica amministrativa: abbiamo richiesto all’ANAS di L’Aquila l’autorizzazione per una insegna luminosa a lettere singole di mq. 49,00, da istallare sulla facciata di un centro commerciale e l’Ente ci risponde di aver ricevuto richieste anche per altre insegne sullo stesso edificio e che, in base all’art. 48 comma 1, il totale di tutte le insegne non può superare i 50 mq., pertanto nega l’autorizzazione.

Premesso che il fronte del centro commerciale è circa 100 x 8 mt. ed è parallelo alla Strada Statale chiediamo: ha ragione l’ANAS? Ossia: i 50 mq., massimo, previsti dalla normativa sono riferiti al totale delle insegne esposte? Se così fosse quale sarebbero il limite massimo per ogni insegna e il criterio per il rilascio delle autorizzazioni e la ripartizione delle superfici fra i richiedenti?

Salutiamo cordialmente.

Giuliana.

Condividi questa pagina
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • PDF
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Add to favorites
  • FriendFeed