AIFIL 2012: laboratorio di idee per affrontare la crisi economica. La lettera del Presidente Sergio Arioli ai Soci AIFIL.

di Sergio Arioli - 20 gennaio 2012
Classificato in: Mondo AIFIL, Presidenza, Vita AIFIL | Tag: ,

Il 2012 si apre purtroppo nel segno della perdurante crisi economica mondiale. Non è facile in tale contesto formulare strategie, ma sicuramente l’incremento delle competenze e della professionalità, la specializzazione produttiva e l’innalzamento del livello tecnologico possono fare la differenza. AIFIL è il luogo del confronto delle esperienze e un laboratorio di idee indispensabile a chi vuole continuare ad operare nel settore delle insegne

Cari Associati,

il 2012 si apre purtroppo nel segno della perdurante crisi economica mondiale e porta con sé un’ulteriore negatività: il baricentro della crisi si è spostato dagli USA all’Europa destabilizzando l’assetto finanziario di  molti stati, Italia compresa.

Se l’occidente è in recessione, i paesi emergenti (come Cina, India e Brasile) crescono con ritmi tali da cambiare in maniera irreversibile la geografia socio-economica e politica mondiale. L’occidente non è più il centro del mondo e assistiamo all’affermarsi di un sistema multipolare in cui nazioni soggiogate per secoli dagli europei ri-conquistano la scena economica e culturale nel ruolo di protagonisti.

Le imprese devono quindi affrontare oltre che la crisi economica anche la comparsa nei propri mercati di nuovi competitori, i quali, però, pur essendo temili sotto il profilo dei prezzi non lo sono ancora per quanto riguarda la competenza e la qualità di prodotti e servizi.

Non è facile in tale contesto formulare strategie, ma sicuramente l’incremento delle competenze e della professionalità, la specializzazione produttiva (ossia produrre poche merci e servizi ma in modo eccellente) e l’innalzamento del livello tecnologico possono fare la differenza.

Nell’affrontare simili sfide emerge tutta l’importanza di AIFIL: sia perché difende gli Associati e tutti gli operatori del settore presso le istituzioni; sia perché promuove percorsi di formazione esclusivi; sia perché fa evolvere la cultura e l’informazione del settore preparando gli imprenditori ai cambiamenti.

AIFIL è il luogo del confronto delle esperienze e il laboratorio di idee indispensabile a chi vuole continuare ad operare nel settore delle insegne. Il manuale e i corsi sui Led nelle insegne sono solo gli ultimi episodi in questa direzione e intendiamo proseguire su questa strada con determinazione, ma serve tutto l’appoggio degli Associati.

Vi invito dunque a versare con sollecitudine le quote sociali 2012, precisando che il Consiglio Nazionale ha scelto – per il quinto anno consecutivo – di mantenerle invariate, non apportando neppure l’adeguamento ISTAT.

Inoltre il Consiglio Nazionale vi rivolge una speciale richiesta. Come sapete AIFIL vive grazie al volontariato e all’attività totalmente gratuita dei soci, ma le difficoltà economiche sono molte e limitano pesantemente l’azione, per questo chiediamo a coloro che possono e che desiderano aiutare l’Associazione di versare – oltre alla quota 2012 – un ulteriore contributo straordinario di 150 Euro. Il contributo è facoltativo, ma siamo certi che molti di voi affiancheranno i Consiglieri e la Presidenza in quest’azione, necessaria, di sostegno all’Associazione.

Cordiali saluti.

Sergio Arioli
Presidente