AIFIL Area 6. L’assemblea territoriale rinnova la fiducia a Gianluca Masullo.

di Redazione AIFIL[IN]FORMA - 28 febbraio 2012
Classificato in: Mondo AIFIL, Segreterie territoriali, Vita AIFIL | Tag:

Gli operatori del settore insegne dell’area AIFIL Area 6 (Basilicata, Campania, Molise e Puglia) si sono riuniti in assemblea territoriale a Napoli il 28-01-2012 per fare il punto della situazione e per rinnovare le cariche. Gianluca Masullo è stato riconfermato segretario (con voto unanime) mentre Roberto Maione è stato eletto vicesegretario. I consiglieri sono Giovanni Battaglino e Giovanni Strisciulli. Ha partecipato ai lavori il Vicepresidente Michele Barile.

Dopo un confronto sulle principali tematiche che interessano l’Area, il nuovo Consiglio ha stilato un programma di iniziative che in alcuni casi prevedono anche il coinvolgimento degli organi associativi nazionali, tese alla crescita di AIFIL nel suo complesso e non solo a livello locale.

Obiettivi principali sono il miglioramento della professionalità degli Associati e l’allargamento della base associativa, ossia la partecipazione ad AIFIL di nuovi operatori del settore insegne.

Su quest’ultimo punto il Consiglio Territoriale intende sviluppare una precisa azione di marketing, preceduta da incontri che consentano di approfondire la conoscenza delle problematiche reali che vivono gli insegnisti.

Di seguito i punti salienti del programma del Consiglio Territoriale Area 6.

  1. Stipulare convenzioni con istituti finanziari per consentire ai Soci di utilizzare strumenti commerciali quali il finanziamento dell’acquisto dell’insegna.
  2. Sviluppare campagne sulla sicurezza e la manutenzione che prevedano un controllo gratuito da parte dei Soci dello stato elle insegne.
  3. Intensificare le azioni tese a snellire l’iter autorizzativo.

Masullo e i suoi collaboratori hanno inoltre espresso la volontà di rianimare e stimolare subito gli operatori del settore ad una maggiore partecipazione alla vita associativa. Dal punto di vista organizzativo, il consiglio ha programmato incontri con cadenza mensile, sia per sviluppare adeguatamente il programma sia per valutare il feedback delle iniziative.

Per quanto concerne l’organizzazione AIFIL a livello nazionale si propone una riduzione dei costi delle attuali collaboratrici tramite il ricorso a soluzioni part time o al licenziamento (con eventuale riassunzione a progetto). Contestualmente si ritiene fondamentale pervenire ad una “segreteria politica” che possa avviare una fase di “avvicinamento” agli operatori del settore e di sviluppo della conoscenza delle loro problematiche.

Saranno inoltre sottoposte al Consiglio Nazionale iniziative tese a:

  • Ingresso in federazioni sindacali quali per esempio API o Confindustria (previa valutazione);
  • Ottenere un contratto di lavoro specifico per i lavoratori subordinati delle aziende del settore insegne;
  • Ottenere vantaggi fiscali.

Allegati:

Condividi questa pagina
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • PDF
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Add to favorites
  • FriendFeed