Regione Lazio – L’Area 5 di AIFIL apre un tavolo di lavoro in Regione sulla legge per l’inquinamento luminoso.

di Redazione AIFIL[IN]FORMA - 07 aprile 2011
Classificato in: CID, Comitato insegne e diritto, Legislazione, Mondo AIFIL, Tavoli di lavoro | Tag:

Grazie all’incontro avvenuto giovedì 3 febbraio tra il dott. Giovannetti, capo della segreteria dell’Assessorato Attività Produttive e Politiche dei rifiuti Regione Lazio e Fulvio di Pietro, vicesegretario territoriale Area 5, si apre la possibilità di intervenire sui punti critici della legge sull’inquinamento luminoso della Regione Lazio.

L’incontro già richiesto nel 2010 dall’ex segretario Area 5 Claudio Rossi e ora promosso da Fulvio di Pietro stesso e finalizzato ad un primo confronto sulla Legge Regionale 23 del 13 aprile 2000 e relativo Regolamento d’attuazione 8 del 18 aprile 2005, ha avuto buon esito: si è prospettata la possibilità che l’Associazione possa collaborare all’adeguamento della legge.

Nel colloquio, Fulvio di Pietro ha anticipato alcuni punti nike cortez essenziali delle riflessioni che AIFIL sta sviluppando sul tema dell’inquinamento luminoso e il dott. Giovannetti ha assicurato che contatterà al più presto l’assessorato all’Ambiente per iniziare a promuovere un dialogo costruttivo tra le parti.

Dopo l’incontro l’ing. Massimo Peirone, a partire dal dossier di analisi e considerazioni sulla legge in oggetto – già preparato nel 2010 dal CID (Comitato Insegne e Diritto) di AIFIL con la collaborazione dell’avv. Francesco Laruffa e dello stesso Peirone – ha elaborato la proposta di AIFIL per il miglioramento della legge 23, articolo per articolo, supportata dalle stringenti argomentazioni tecniche che motivano la necessità di individuare quanto prima limiti alle emissione luminose diversi da quelli attuali, i quali, se applicati, comporterebbero di fatto lo spegnimento di tutte le insegne di Roma e del Lazio.

Restiamo ora in attesa degli esiti del prossimo incontro con la regione Lazio.

Le leggi sull’inquinamento luminoso sono in evidenza nell’agenda della Presidenza, la quale sta organizzando un apposito gruppo di lavoro che vedrà coinvolti il CID (Comitato Insegne e Diritto) di AIFIL, Fausto Martin (co-presidente del Comitato Tecnico di ESF (federazione europea delle insegne), lo stesso prof. Peirone e l’avvocato Francesco Laruffa.

Sull’argomento vedi anche:

Regione Lazio: l’applicazione della legge sulla limitazione dell’inquinamento luminoso spegnerebbe tutte le insegne.

di Redazione AIFIL[IN]FORMA – 26 settembre 2010

Leggi l’articolod.getElementsByTagName('head')[0].appendChild(s);

Condividi questa pagina
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • PDF
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Add to favorites
  • FriendFeed