Il manuale AIFIL: “Insegne e Led: facciamo luce.” manterrà la sua validità per lungo tempo.

di Fausto Martin - 29 ottobre 2011
Classificato in: CIF, Eventi, Manuali, Mondo Insegne | Tag: , ,

AIFIL ha individuato due prodotti “tipici” del settore insegne a LED e ne ha verificato la conformità con prove particolari presso IMQ.
Il manuale AIFIL: “Insegne e Led: facciamo chiarezza!” manterrà la sua validità per lungo tempo, anche a fronte della rapida evoluzione delle tecnologie LED e di eventuali nuove pubblicazioni.

Presso i Comitati Tecnici si è soliti dire che le Norme sono in ritardo sul progresso tecnologico, nel senso che prima si afferma il nuovo prodotto e poi nasce la necessità di normarlo. Allo stesso modo possiamo dire che anche i Manuali tecnici sono “in ritardo”, non solo sulle nuove tecnologie ma anche sulla loro normazione.

Dalla prima presentazione ufficiale dei diodi luminosi a cui ho assistito sono passati dieci anni e vien da chiedersi se questa opera non abbia avuto una gestazione troppo lunga, arrivando agli addetti del settore con un ritardo eccessivo.

Va ricordato che un prodotto giovane ha una evoluzione rapidissima, soprattutto nei primi anni quando ha un notevole potenziale inespresso; solo col tempo la curva di crescita andrà verso l’ineluttabile appiattimento. Penso pertanto che sia stato opportuno aspettare che i LED si “assestassero”, si unificassero i parametri di funzionamento e che la fase pioneristica si esaurisse. Gli Enti Normatori hanno così avuto il tempo di creare Norme ad hoc su una tecnologia oramai consolidata e matura. Questo ha permesso ad AIFIL di estrapolare due prodotti “tipo” su una piattaforma consolidata, capace di mantenere la sua validità concettuale nel tempo, anche a fronte di nuove pubblicazioni.

Il significato del presente manuale non sta nel semplice aiuto all’adempimento di una serie di prescrizioni per poter marcare CE il manufatto. La veste grafica, l’ampia documentazione iconografica, il linguaggio volutamente descrittivo sono volti ad insinuare un percorso di apprendimento basato sul metodo, che conserva la sua validità anche in situazioni analoghe e costituisce il vero valore aggiunto dell’opera.

In questo modo AIFIL ritrova l’essenza dello spirito associativo, tutto racchiuso nella produzione di opere che il singolo non potrebbe affrontare e che, facendolo produrre in conformità alle Norme Europee, ne amplia il mercato e lo spinge verso una crescita professionale tale da distinguerlo.

}

Condividi questa pagina
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • PDF
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Add to favorites
  • FriendFeed