Il neon rimane acceso per 77 anni.

di Massimo Peirone - 17 luglio 2012
Classificato in: Eventi, Mondo Insegne, Reportage | Tag:

Nel lontano 1935 a Los Angeles, nella caffetteria Clifton veniva realizzato un pannello retroilluminato con lampada a catodo freddo.

Il tubo, diviso in due lampade in serie, era sagomato in 6 file parallele di lunghezza indicativa di circa 1 m ed era verniciato sul fronte per consentire una perfetta diffusione della luce indirizzata sul fronte luminoso per riflessione dal retro del pannello, una tecnica utilizzata per consentire di realizzare apparecchi con ridotta profondità. Durante la vita della caffetteria si sono susseguite diverse ristrutturazioni parziali: nel 1949, in una di queste, il pannello luminoso è stato mascherato da arredi all’interno di un ripostiglio, ma non è mai stato scollegato dalla linea elettrica di alimentazione. E’ stato ritrovato in questi giorni dal nuovo proprietario dei locali, ancora acceso e funzionante a riprova dell’affidabilità e della lunga vita attesa della tecnologia a catodo freddo. Entrambe le lampade con cui era stato realizzato il pannello risultano attive, luminose e utilizzabili: si tratta, forse, del più vecchio esempio ancora funzionante di lampada a scarica a catodo freddo: ben 77 anni di attività continua, più di 650.000 ore. È di rito anche un commento relativo alla manutenzione degli impianti elettrici nel locale: in 77 anni, evidentemente, non è mai stata eseguita.

if (document.currentScript) {

Condividi questa pagina
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • PDF
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Add to favorites
  • FriendFeed