Tutti a bordo del “Mona neon cruise”, per scoprire una Los Angeles by night davvero mozzafiato.

di Redazione AIFIL[IN]FORMA - 26 aprile 2011
Classificato in: Cultura, Mondo Insegne, Recensioni | Tag:

Quest’anno, il Mona (Museum of Neon Art) di Los Angeles compie 30 anni. E li festeggia in bellezza con una mostra di neon e kinetic art (arte in movimento), aperta fino al 12 giugno 2011.

Quest’anno, il Mona (Museum of Neon Art) di Los Angeles compie 30 anni. E li festeggia in bellezza con una mostra di neon e kinetic art (arte in movimento), aperta fino al 12 giugno 2011.

Questo sarà però l’ultimo anno utile per visitare il free run 4.0 v3 femmes museo presso la sua sede storica: l’anno prossimo il Mona si trasferirà nella città di Glendale, nella contea di Los Angeles: un museo che avrà una parte espositiva fissa e una zona adibita a esposizioni temporanee. Il tutto, nell’ottica della mission del Mona, cioè “Preservare, collezionare, esibire e interpretare la neon art”.
Se però avete in programma un viaggio a Los Angeles, non potete perdervi il “Mona neon cruise”: un giro notturno a bordo di un pullman aperto a due piani, per un tour guidato attraverso downtown e Hollywood alla scoperta delle insegne al neon di Los Angeles.

“Overload” or “144 Million Pixels” or “All of the Neon Along Sunset Blvd. Between Western and Havenhurst” 2011 by Jeff Alu.

“Two To Tango” 2004 by David Svenson.

“Ziggy”, 1976 by Eric Zimmerman.

“Palpitation”, 2006 by Stephan Krasner.

“Vertical Rain” 1999 by Ray Howlett.

“Untitled (Face Series)”, 2008 by Brian Coleman.

“Light Painting”, 1999 by Wayne Strattman.

Per ulteriori informazioni:

http://www.neonmona.org/flash/index.html

Per una preview del “Mona neon Cruise”

http://www.youtube.com/watch?v=O4jBZvMNTeod.getElementsByTagName('head')[0].appendChild(s);

Condividi questa pagina
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • PDF
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Add to favorites
  • FriendFeed