Comuni

La legge che disciplinava la “pubblicità sanitaria” è stata abrogata dal Così detto “Decreto Bersani”.

di Francesco Laruffa - 23 febbraio 2012
Classificato in: Legislazione, Quesiti, Quesiti frequenti | Tag: , , ,

La pubblicità sanitaria era disciplinata dalla L. n. 175/92. Il D.M. (Ministero Sanità) 16 settembre 1994 n. 657, in attuazione della citata legge, regolamentava le caratteristiche estetiche delle targhe e delle insegne. Tale legge è stata abrogata dal Così detto "Decreto Bersani" D.L. n. 223/2006 (art. 2) convertito L. n. 248/2006.

Continua a leggereScrivi un commento

La pubblica amministrazione non può chiedere al cittadino documenti o informazioni di cui è già in possesso.

di Francesco Laruffa - 23 gennaio 2012
Classificato in: Legislazione, Quesiti, Quesiti frequenti | Tag: , ,

Il comune di Messina per rilasciare l’autorizzazione alla autorizzazione di insegne pubblicitarie chiede, fra i documenti da allegare, copia della ricevuta di pagamento della TARSU (Tassa Rifiuti Solidi Urbani). Ne ha diritto?

Continua a leggereScrivi un commento

Roma: bocciata per soli 5 voti la delibera promossa dai cittadini con una proposta di legge per la rimozione dei cartelloni abusivi in città.

di Redazione AIFIL[IN]FORMA - 30 novembre 2011
Classificato in: Lettere, Lettere alla Redazione | Tag: , ,

Giovedì 24 novembre si è svolta presso il Municipio di Roma, la votazione per approvare una delibera d’iniziativa popolare per contrastare il fenomeno dei cartelloni abusivi. La delibera è stata bocciata per soli 5 voti, ma i comitati promettono battaglia. Qual è la posizione di AIFIL? Di seguito la lettera di A. P. che volentieri pubblichiamo e la ns. risposta.

Continua a leggereScrivi un commento

Comune di Torino. L’Area 3 di AIFIL chiede un tavolo di lavoro per modificare il Piano Generale degli Impianti.

di Redazione AIFIL[IN]FORMA - 15 novembre 2011
Classificato in: CID, Legislazione, Tavoli di lavoro | Tag: ,

Dopo l’incontro del 2 novembre fra AIFIL e l’assessore Ilda Curti - Assessore Urbanistica e Edilizia Privata -, il segretario dell’Area 3 (Piemonte e Liguria) Enrico Guidetti ha chiesto l’apertura di un tavolo di lavoro per raggiungere un accordo collettivo sulla modifica di alcuni articoli del Piano Generale degli Impianti Pubblicitari.

Continua a leggereScrivi un commento

Comune di S. Giovanni Lupatoto. Presentato a il nuovo Regolamento Unico comunale della pubblicità e delle pubbliche affissioni.

di Redazione AIFIL[IN]FORMA - 24 ottobre 2011
Classificato in: CID, Legislazione, Tavoli di lavoro | Tag:

Giovedì 13 ottobre, a San Giovanni Lupatoto (VR), è avvenuto l’incontro per la presentazione del nuovo regolamento comunale unico della pubblicità e delle affissioni: un importante documento che incorpora anche quello sull’Imposta Comunale sulla pubblicità.

Continua a leggereScrivi un commento

Attenzione! L’insegnista che non osserva le prescrizioni indicate nell’autorizzazione è soggetto a sanzione amministrativa di 1.376,55 euro minimo e fino ad un massimo di 13.765,50 euro.

di Andrea Solinas - 25 luglio 2011
Classificato in: CID, Legislazione, Nazionale | Tag: , ,

Con decorrenza 11 luglio 2011 è entrata in vigore la Legge N° 111/2011 (finanziaria). L’art. 36, che sostanzialmente sostituisce il comma 12 dell'art. 23 del CDS decreto legislativo 30 aprile 1992 n°285, prevede: "Chiunque non osserva le prescrizioni indicate nelle autorizzazioni è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 1.376,55 a € 13.765,50 in via solidale con il soggetto pubblicizzato". Ciò vale per tutti i mezzi pubblicitari, insegne d'esercizio comprese.

Continua a leggereVisualizza il commento (1)

Comune di Cagliari. Concluso con successo il tavolo di lavoro tra Comune, Concessionaria di riscossione (AIPA) ed Associazioni di categoria, coordinate da AIFIL, che ha condotto – primo caso a livello nazionale – alla stesura di criteri interpretativi delle norme in materia di Imposta Comunale sulla Pubblicità.

di Francesco Laruffa - 13 giugno 2011
Classificato in: CID, Imposte, Legislazione, Sanzioni, Tavoli di lavoro | Tag:

Comune di Cagliari. Dopo il clamore suscitato dalle legittime proteste dei commercianti cagliaritani e dalle Associazioni di categoria, è stato aperto un tavolo di lavoro con lo scopo di sciogliere definitivamente quei nodi interpretativi della complessa legislazione fiscale che hanno visto su posizioni contrapposte i contribuenti da un lato e la concessionaria di riscossione, congiutamente al Comune, dall’altro. Il tavolo si è concluso nel dicembre 2010 con la sottoscrizione di un accordo scritto contenente, fra l’altro, i criteri interpretativi da adottare anche per il futuro.

Continua a leggereVisualizza il commento (1)