Conformità

Il regime certificatorio degli impianti elettrici di insegna luminosa prescinde dalle sorgenti luminose utilizzate.

di Massimo Peirone - 25 settembre 2012
Classificato in: Legislazione, Normative, Quesiti, Quesiti frequenti | Tag:

Il regime certificatorio degli impianti elettrici, e mi riferisco nella fattispecie agli impianti di insegna luminosa, ai sensi del D.M. 37/08 prescinde dalle sorgenti luminose utilizzate. Per gli apparecchi di insegna luminosa, la certificazione CE è indipendente dalla sorgente utilizzata, ma cambiano le norme di riferimento.

Continua a leggereScrivi un commento

La dichiarazione di conformità deve essere consegnata solo al cliente o anche al Comune?

di Massimo Peirone - 09 maggio 2012
Classificato in: CIT, Legislazione, Quesiti, Quesiti frequenti | Tag:

Gemineon ci scrive per sapere se la dichiarazione di conformità deve essere consegnata solo al cliente o anche al Comune; di seguito la risposta di Massimo Peirone, referente del Comitato tecnico AIFIL.

Continua a leggereVisualizza i commenti (3)

Il manuale AIFIL per costruire insegne con i LED rispettando le norme europee sarà pubblicato anche in Spagna.

di Sergio Arioli - 08 maggio 2012
Classificato in: CIF, Eventi, Manuali, Mondo Insegne | Tag: , ,

Il manuale che AIFIL ha pubblicato a novembre 2011 sull’uso dei Led nelle insegne sarà pubblicato anche in Spagna, dall’associazione iberica. “Insegne e led: facciamo luce” non è solo un’esposizione di regole per il lavoro quotidiano, ma è anche un condensato di conoscenze e informazioni a tutto campo sull’utilizzo dei LED nelle insegne; strumento di crescita professionale e imprenditoriale per tutti gli operatori del settore, a prescindere dalla nazionalità.

Continua a leggereVisualizza il commento (1)

AIFIL offre la possibilità di acquistare lo strumento per misurare la luminanza delle insegne ad un prezzo strepitoso.

di Sergio Arioli - 22 aprile 2012
Classificato in: CIF, Eventi, Mondo Insegne | Tag: ,

Il Codice della Strada (Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive modificazioni) all’articolo 50 comma 1 prescrive che le insegne devono avere un’intensità luminosa non superiore a 150 candele per metro quadro. AIFIL ha l’opportunità di acquistaree rivendere ai propri Associati, ad un prezzo molto conveniente, un luminanzometro creato appositamente per misurare le candele delle insegne.

Continua a leggereScrivi un commento

Per saldare insegne e relative strutture in metallo è necessario il “certificato di qualifica del saldatore”.

di Massimo Peirone - 17 aprile 2012
Classificato in: CIT, Legislazione, Quesiti, Quesiti frequenti | Tag:

Il 1 Luglio 2009 è entrato in vigore il D.M. 14/01/2008 sulle Nuove Norme Tecniche per le costruzioni e tutti gli operatori del settore devono provvedere all’adeguamento delle proprie strutture in osservanza ai nuovi requisiti. Il "Certificato di Qualifica del Saldatore" consiste in un documento che certifica l’abilità del saldatore e la sua capacità operativa. Per ottenerlo si deve superare un esame che consiste nella saldatura di pezzi che poi verranno esaminati in laboratorio, verificando eventuali difetti nella saldatura.

Continua a leggereScrivi un commento

Posta elettronica: obblighi di comunicazione e di conservazione

di Elena Zanconti - 21 dicembre 2011
Classificato in: Legislazione, Nazionale, Note | Tag: , ,

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con Circolare del 25 novembre 2011 n. 224402, ha invitato le Camere di Commercio a non applicare alcuna sanzione alle società che abbiano omesso di comunicare al Registro delle Imprese, entro il termine prescritto dalla legge del 29 novembre 2011, il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC). La tolleranza suggerita dal Ministero “almeno fino all’inizio del nuovo anno” non deve considerarsi una “proroga di legge”; l’effetto raggiunto, tuttavia, è di fatto lo stesso.

Continua a leggereScrivi un commento

Norma CEI 34-86 per la messa in servizio degli impianti con lampade a scarica a catodo freddo: non è obbligatorio allegare alcun “rapporto di prova”.

di Redazione AIFIL[IN]FORMA - 22 novembre 2011
Classificato in: CEI, Legislazione, Quesiti, Quesiti frequenti | Tag:

L’installatore che vuole consegnare relazioni riportanti l’esito delle verifiche condotte è libero di riportare tali esiti su qualunque modello ed in qualunque forma ritenga opportuno. Qualora debba farlo per patti contrattuali, a prescindere dal mero rispetto delle leggi vigenti in materia, è opportuno chiedere al cliente che cosa si aspetta, in modo da soddisfarlo nel migliore dei modi.

Continua a leggereScrivi un commento